Seleziona una pagina

Bologna – Madonna del Campanello

Cosa si cela dietro al drappo rosso di Palazzo Strazzaroli

Bologna – Madonna del Campanello

Bologna la Rossa lascia da parte la politica quando si tratta della Madonna di San Luca.

In città, molte delle più importanti tradizioni e feste ruotano intorno a Lei, che dall’alto del Colle della Guardia protegge la città.

Non sempre dall’alto del colle, però. Perché una settimana all’anno, la Madonna di San Luca si concede una “vacanza” in città.

Ed è proprio su questa settimana che ci concentreremo.

 

Forse non lo sapete, io l’ho imparato molto tardi, ma a Bologna, nel mese di maggio non c’è solo la Madonna di San Luca a proteggere la città.

Passeggiando per le vie del centro, intenti a fare shopping, chiacchierando con gli amici o presi dalle meraviglie artistiche, spesso si tralascia un particolare.

C’è un palazzo a Bologna, poco noto nonostante dal punto di vista artistico sia molto bello. E’ Palazzo dei Drappieri, chiamato anche Palazzo Strazzaroli, costruito tra il 1486 e il 1496 dal Giovanni PIccinini. 

Così chiamato perché ospitava la Corporazioni dei Mercanti di Stoffe, si trova proprio di fronte alle Due Torri e al piano inferiore ospita la Libreria Feltrinelli.

Palazzo dei Drappieri

Nonostante in quel punto la maggior parte dei turisti giri a testa in su per vedere le torri, in pochissimi si accorgono di un balcone coperto da un drappo rosso.

Tutto questo è abbastanza normale, in particolare per due motivi. 

Guardando la Garisenda, Palazzo dei Drappieri rimane alle nostre spalle e inoltre perché dovrebbe colpirci un balcone coperto da un drappo rosso? A Bologna la maggior parte delle finestre hanno tende di quel colore, per altro molto ricorrente in città.

Invece questo balcone ha una particolarità.

Dietro al drappo si cela Lei, la Madonna del Campanello, opera di Gabriele Fiorini.

Madonna del Campanello

La Madonna del Campanello è visibile solo una settimana all’anno, quando la Madonna di San Luca fa visita alla città di Bologna e dal Colle della Guardia si sposta nella chiesa di San Pietro, in Via Indipendenza.

E’ solo allora che il drappo rosso viene alzato.

Per sottolineare questo momento, viene suonato il piccolo campanello che si trova proprio di fianco alla Madonna con Bambino.

E visto che questa Madonna non aveva un suo nome, i bolognesi hanno fatto volare la loro fantasia e proprio per questo motivo, l’hanno chiamata Madonna del Campanello.

 

Adesso siete avvisati, a maggio vi voglio tutti a testa in su!

 

 

Translate »